Categorie
Informazione

Dante e il fabbro

La giornalista e scrittrice Bartolucci riporta un simpatico aneddoto su Dante. Il poeta, un giorno, passeggiava per le vie di Verona, quand’ecco sentì provenire dalla bottega di un fabbro dei versi mal recitati che riconobbe essere della sua Divina Commedia. Così si avvicinò a questa e vi entrò dentro senza dire una parola, ma iniziando a rovesciare per terra tutti gli strumenti. Il fabbro, disperato, gli chiese con quale diritto si fosse permesso di rovinargli il lavoro: Dante gli rispose chiedendogli con quale diritto lui avesse rovinato il suo.

20130321-190442.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...